Scegliere il percorso

Fare clic su “Visualizza percorso” per visualizzare il percorso e ottenere maggiori informazioni.

  • 110.21km

    3.938m

    Impegnativo

    Il percorso è piuttosto impegnativo e spacca gambe, bisogna dosare e risparmiare le forze per l'ultimo passaggio del percorso, la salita al castello di Escornalbou. Questo itinerario si addentra nella Sierra de LLaberia, risalendo il Coll de Fatxes da Pratdip, lungo una strada molto piacevole e ricca di vegetazione. Dopo Tivissa entriamo nel Priorat, passando per i villaggi di La Serra d'Almos, Guiamets, Capçanes, Marçà e La Torre de Fontaubella, da dove inizia il secondo passo della giornata, Colldejou. Dopo una discesa vertiginosa, iniziamo la salita al castello di Escornalbou, con molti tratti tra il 12 e il 15%. Torniamo a Cambrils passando per Riudecanyes e Montbrió, sempre su terreno favorevole.

  • 89.85km

    3.634m

    Impegnativo

    Un percorso per godere del paesaggio del Priorat. Strade piacevoli e tortuose con pendenze costanti, circondate da vigneti. I chilometri passano velocemente, senza che ce ne accorgiamo. Il paesaggio cambia in continuazione e la vicinanza tra i villaggi rende il viaggio distraente. In autunno, l'odore dell'uva pigiata dopo la vendemmia si diffonde in tutta la regione. Una volta raggiunta la cima di La Teixeta, la discesa verso il bacino di Riudecanyes ci fa assaporare la velocità e ora ci resta solo il terreno favorevole fino a Cambrils.

  • 76.69km

    2.240m

    Esigente

    Lasciamo Cambrils e ci aspettano 15 chilometri pianeggianti fino a Hospitalet de l'Infant. Ben presto, però, la strada sale per iniziare una graduale ascesa attraverso Vandellòs fino a raggiungere il Coll de Fatxes. La discesa verso Pratdip, lungo una strada stretta, è molto piacevole e il paesaggio invita a godersi la discesa, senza affrettarsi troppo sui tornanti. Da Pratdip a Colldejou si percorre un tortuoso sentiero asfaltato in mezzo alla foresta. Raggiungeremo rapidamente Montbrió del Camp, da dove inizieremo un tratto di percorso di 15 chilometri che spezza le gambe, con continui cambi di altitudine. Una volta arrivati a Riudecanyes, però, il ritorno a Cambrils è facile e invita a continuare a pedalare, anche chiacchierando con i compagni che sanno che il percorso è già in tasca.

  • 71.45km

    744m

    Moderata

    Per schiacciare il piatto, prendete la bicicletta e pedalate forte. Il nostro percorso si snoda sulla vecchia strada nazionale (N-340) verso l'Atmella e El Perelló. È una strada poco trafficata, ora che le autostrade sono state rese gratuite, tranne che per il trasferimento tra i campeggi in estate. L'Atmella dista circa 35 chilometri e la strada è percorribile. Se arriviamo a El Perelló, saremo alle porte del Delta dell'Ebro e percorreremo la Via Naturale del Delta, un luogo infinito per pedalare, anche se forse non in estate a causa del caldo.

  • 64.92km

    708m

    Moderata

    Percorso ideale per i principianti o per recuperare le gambe dopo una giornata faticosa. Percorso quasi pianeggiante fino a Tarragona, dove prendiamo la N-340, passando per il Ponte del Diavolo, uno degli acquedotti romani meglio conservati e dichiarato Patrimonio dell'Umanità. Da El Morell a Reus c'è una leggerissima salita che diventa più ripida quando si raggiunge Les Borges del Camp, il punto più alto del percorso, da cui si inizia una leggera discesa verso Cambrils, passando per i villaggi di Botarell e Montbrió del Camp.